Benvenuti su Entomologando, un blog che si occupa di Entomologia e Naturalismo. Ci trovi sui principali social network: Facebook, YouTube, Google+. Puoi anche iscriverti alla Newsletters e diventare Lettore fisso. Novità: Ogni Settimana un nuovo post.

23 settembre 2015

Niente coccole sotto la pioggia

Nella cultura popolare si sostiene che quando sta per piovere, gli uccelli volino più in basso del solito, alcune persone sentano accentuarsi i reumatismi ecc. Da una recente scoperta, pubblicata sulla rivista scientifica Plos One, è emerso un nuovo indicatore su cui contare; poco prima di un temporale, il comportamento amoroso degli insetti si modifica e si fa più "sbrigativo". Tre diverse specie di insetti sono state studiate dai ricercatori delle Università di San Paolo e del Western Ontario, la Diabrotica speciosa, la Pseudaletia unipuncta e la Macrosiphum euphorbiae in condizioni di pressione atmosferica stabile, in salita o in discesa (cioè poco prima della pioggia). In condizioni di bassa pressione, gli animali hanno mostrato minore movimento e interesse nei confronti della possibile partner, e una volta in contatto con essa, si sono dilungati meno nel corteggiamento per arrivare subito "al dunque", come se temessero per la propria incolumità. In effetti vento e pioggia rappresentano un pericolo per le piccole creature volanti. In conclusione si può affermare che le condizioni di pressione atmosferica hanno influito sul comportamento sessuale. Gli insetti si sono adattati a far fronte alle cattive condizioni meteo e considerando che gli uccelli si nutrono di insetti, il loro comportamento prima della pioggia potrebbe anche dipendere dalla necessità di seguire la loro fonte di cibo? Non perderti la nuova puntata di Curiosità viventi: "Anche le api fanno la ola". Se non lo avete ancora fatto iscrivetevi al canale youtube di Entomologando per non perdervi i prossimi video.

Nessun commento:

Posta un commento