Benvenuti su Entomologando, un blog che si occupa di Entomologia e Naturalismo. Ci trovi sui principali social network: Facebook, YouTube, Google+. Puoi anche iscriverti alla Newsletters e diventare Lettore fisso. Novità: Ogni Settimana un nuovo post.

30 settembre 2015

Il doppio veleno degli scorpioni

Alcune specie di scorpioni hanno sviluppato due tipi di veleno da usare in circostanze differenti, tutto ciò per risparmiare questa importante risorsa. La ricerca è stata condotta dai ricercatori dell'università di California, la specie posta sotto esame è la Parabuthus transvaalicus, uno scorpione africano che con il suo veleno può uccidere bambini e persone anziane. Il veleno emesso inizialmente è completamente diverso da quello successivo. Le prime goccioline sono povere di proteine ma dotate di un'altissima concentrazione di potassio, che ha un'azione dolorifica molto potente. Le seconde rappresentano il veleno vero e proprio che viene usato solo quando la preda è molto grossa, si agita troppo o la provocazione da parte di un nemico continua. Questo veleno è composto per la maggior parte da proteine e peptidi, che per lo scorpione sono energeticamente “pesanti” da sintetizzare. Per questo il primo attacco è compiuto con un composto molto doloroso ma poco velenoso. Il "pre-veleno" serve infatti per piccole prede o nel caso di disturbo momentaneo. Quando lo scorpione fa sul serio e ha bisogno veramente di uccidere, emette il veleno vero e proprio. Per scoprire altre curiosità sugli scorpioni non perderti la prima puntata di Insetti da tutto il mondo: "Lo scorpione dorato cinese". Se non lo avete ancora fatto iscrivetevi al canale youtube di Entomologando per non perdervi i prossimi video. Fonte immagine boyetus.com

Nessun commento:

Posta un commento