Benvenuti su Entomologando, un blog che si occupa di Entomologia e Naturalismo. Ci trovi sui principali social network: Facebook, YouTube, Google+. Puoi anche iscriverti alla Newsletters e diventare Lettore fisso. Novità: Ogni Settimana un nuovo post.

17 settembre 2014

Trofobiosi: le formiche che "allevano" gli afidi

La Trofobiosi è una particolare simbiosi in cui un organismo riceve protezione da predatori e parassiti dando in cambio del cibo. Classico esempio di Trofobiosi è il rapporto tra afidi e formiche. Gli afidi si nutrono introducendo la loro proboscide nei vasi delle piante, suggendone una quantità di linfa così abbondante da non riuscire ad assimilarla tutta. La maggior parte viene eliminata senza essere digerita sotto forma di "melata". La melata prodotta dagli afidi attira le api, le vespe e soprattutto le formiche. Le formiche, attratte da questa secrezione zuccherina, tendono a prendersi cura delle colonie di afidi, difendendole dai predatori, come ad esempio vespe oppure mosche parassite. Esistono inoltre formiche che spostano di continuo gli afidi per garantirgli sempre cibo nuovo. Si conoscono casi in cui, se la colonia di afidi è troppo numerosa, viene sfoltita con la macellazione di un adeguato numero di esemplari, destinati poi per l' alimentazione. Possiamo paragonare questo comportamento delle formiche ad un pastore che si prende cura del suo gregge, lo protegge, e ne ricava da esso il nutrimento. Altro esempio di Trofobiosi è il rapporto tra alcuni bruchi Licenidi e i Riodinidi con le formiche. Di questo ne ho parlato nella terza puntata di Curiosità viventi, intitolata "Il bruco che ipnotizza le formiche", vi invito a guardarla per scoprire un altro particolare comportamento animale. Se non lo avete ancora fatto iscrivetevi al canale youtube di Entomologando per non perdervi i prossimi video. Fonte foto "Il Mondo delle Formiche" e "WikiCommons".

Nessun commento:

Posta un commento