Benvenuti su Entomologando, un blog che si occupa di Entomologia e Naturalismo. Ci trovi sui principali social network: Facebook, YouTube, Google+. Puoi anche iscriverti alla Newsletters e diventare Lettore fisso. Novità: Ogni Settimana un nuovo post.

Samia ricini

La Samia ricini o Bombice del ricino è una grande farfalla notturna di apertura alare è di 12-14 centimetri. È della famiglia dei Saturnidi. È allevata da secoli per produrre tessuti. Le uova sono tonde e di colore bianco, sono deposte dalla femmina o singole o in piccoli gruppi. Schiudono dopo circa 15 giorni e nascono bruchi lunghi circa 5 mm. Dopo alcune mute i bruchi crescono. I bruchi sono molto voraci, si nutrono di Ricino, Ligustro e Alianto, ma anche di piante da frutto come l’Albicocco e il Pesco. Dopo esser arrivati all'ultima muta, cominciano a costruirsi il bozzolo tramite la seta da loro stessi prodotta. Il bruco all'interno si trasforma in crisalide. Dopo 4 settimane circa sfarfalla, appena sfarfallata per uscire dal bozzolo produce una sostanza che gli permette così di venir fuori. L’adulto ha le ali piccole e molli, per farle diventare normali aspetta un po’ di tempo che si distendono. Da adulto la Samia Ricini ha apparato boccale atrofizzato che gli impedisce di nutrirsi per cui usa le energie accumulate da bruco. Sono attive maggiormente di notte, i maschi captano le femmine e si accoppiano. Dopo poco tempo depongono le uova.







Nessun commento:

Posta un commento